ISBG & Design

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
In epoca pre-covid (…ce la ricordiamo ancora?), ISBG ha collaborato con il Consolato Generale d’Italia a Jeddah all’allestimento di un certo numero di eventi annuali per la promozione della Cultura Italiana nel mondo. La Cucina e la Lingua italiana sono naturalmente oggetto di questi eventi istituzionali, ma quello che personalmente aspettavo con maggior interesse ed entusiasmo è sempre stato l’Italian Design Day...

Italian Design Day è una rassegna tematica, patrocinata dal Ministero degli Esteri assieme al Ministero per i Beni Culturali e Turismo, e comprende un ricco palinsesto di attività promozionali svolte nell’ambito delle ambasciate e consolati italiani nel mond, tutte legate al Salone del Mobile di Milano. Secondo me è l’evento italiano più rappresentativo, quello che celebra nel modo più alto la nostra creatività e la nostra “sapienza del fare”: la nostra unica capacità di produrre a livello artigianale e industriale.

Design

Il Design in Italia viene da molto lontano, lo si fa partire da Leonardo da Vinci!! e permea tutti i campi della cultura, dell’arte, della filosofia, al punto tale da costituire una parte organizzata della società̀. La sua modernità̀ si fonda sulla concretezza dell’artigianato tradizionale e su uno spregiudicato spirito di sperimentazione, per cui le creazioni esprimono sempre lo stile personale del designer. Inoltre, grazie alla storica concezione tutta italiana che la bellezza del disegno debba applicarsi ai prodotti di consumo di massa, l’arte e il design in Italia coesistono e si influenzano con beneficio reciproco.

Fin dal secondo dopoguerra, il Design in Italia si è sviluppato per assecondare la crescita economica del Paese, e ha guidato la produzione industriale dando forma a obbiettivi di sviluppo sempre diversi e peculiari nei vari periodi storici fino ad oggi.

L’Italia del Design, oggi, esprime al meglio un concetto di globalizzazione positiva, è una fucina di creatività internazionale che produce fusion di culture e civiltà diverse, favorendo non soltanto i processi produttivi, ma anche il dialogo tra i popoli. Così certe idee e certi usi si diffondono a qualsiasi latitudine creando una sorta di linguaggio universale nel quale si possono declinare tante storie del mondo.

Collaborare alla preparazione di questi eventi è stato entusiasmante per ISBG, e ci ha permesso di incontrare alcuni dei “Design Ambassadors” inviati dal Ministero nelle varie sedi diplomatiche nel mondo: Massimo Franco Manager B&B Italia, Andrea Boschetti Urban Planning Specialist, Flora Ribera esperto di marketing, manager ed editore, il dott. Leonardo Romei, accademico e autore di un libro su “Communication and information design”.

I nostri eventi culturali hanno inoltre coagulato intorno al tema Lifestyle e Design Italiano la comunità business ISBG italiana e saudita. Firm di architettura, aziende nel Costruction Enviromnent e nell’Interior Design che hanno nei brand Italiani di Furniture i loro principali partner commerciali, giovani designer, studenti e facoltà universitarie di Architettura e Design in cerca di scambio, ispirazione e opportunità di produrre le loro idee. Non ultimo, il meraviglioso pubblico saudita, innamorato della bellezza del Made in Italy.

Sono stati tutti eventi di grande successo e di richiamo per l’audience saudita, ma fra tutti vorrei ricordare “Parlare Italiano, Progettare Italiano” nel 2016. La lingua italiana come linguaggio universale dell’arte e della cultura, dalla musica alla letteratura al Design. Il messaggio è stato quello dell’orgoglio per l’opera di tanti architetti e designer italiani che negli anni hanno operato in Arabia Saudita, contribuendo alla crescita di questo giovane, grande paese, tenendo alto il prestigio della cultura e del lifestyle italiani.

Con la guidance dell’allora Console Elisabetta Martini, un pool di architetti italiani ha lavorato armoniosamente alla realizzazione dell’iniziativa assieme a Distretto Design, una giovane azienda saudita che commercializza grandi marchi come B&B Italia. Assieme hanno dato vita ad un evento di grande impatto, con allestimenti interattivi e tridimensionali dei vari progetti realizzati dagli architetti italiani in Arabia, e un’impressionante esposizione di pezzi iconici del Design italiano, dall’arredamento all’illuminazione all’oggettistica. Inoltre, si sono tenute una serie di Round Table events, dove il pubblico ha potuto interagire con i protagonisti.

Le Firm di Architettura che sono intervenuti erano:

Studio 65 – arch.Franco Audrito 

Linea Progetti – arch.Paolo Leofreddi 

Archiade – arch.Emilio Dini Ciacci 

Le aziende specializzate: 

Distretto Design – Massimo Franchi per B&B Italia 

Urban Design – Arch. Vincenzo Provenzano 

The Italian Lab – Marco Vivan 

Sono state esperienze come questa che hanno dato a ISBG le competenze ei contatti necessari per facilitare e accelerare le aziende italiane desiderose di entrare in questo interessante mercato in modo efficace e concreto. 

#Vivereallitaliana Scopri la Membership ISBG

Alessandra Serafini

Alessandra Serafini

Responsabile delle relazioni ISBG

Lascia un replay

About ISBG

Italian Saudi Business Group è un’associazione italiana privata not for profit che riunisce imprese italiane e saudite attraverso i loro più alti livelli aziendali, con lo scopo di agevolare i rapporti interpersonali, promuovere lo scambio di informazioni e facilitare opportunità di business nei due paesi.

Seguici

Ultimi Blog

it_ITItalian