ISBG & Food

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
L’incontro tra una cucina tanto amata nel mondo ed esportata a tutte le latitudini, capace di conservare la sua originalità nonostante i tanti “attentati”, ed un vasto mercato di appassionati gourmet che si apre all’internazionalizzazione e offre grande potenziale di business per produttori ed imprenditori italiani.

La cucina italiana…A chi non piace? E in Arabia Saudita, dove i gourmet certo non mancano, è davvero molto apprezzata!

Lo abbiamo testimoniato nel corso degli ultimi sei anni attraverso la nostra esperienza negli eventi della Settimana della Cucina Italiana, organizzati a Jeddah dal Consolato italiano sotto le linee guida del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.  

ISBG ha sempre collaborato con entusiasmo all’organizzazione: una settimana di celebrazioni della Cucina italiana in tutti i suoi aspetti, con particolare focus sulla promozione del settore agroalimentare e della dieta mediterranea quale modello di lifestyle sano e sostenibile. 

Sono intervenuti agli eventi protagonisti del mondo cultural-gastronomico italiano: chef stellati come Marco Martini, Simone Coletti e Angelo Troiani, giornalisti, blogger e “food interpreter” come Eleonora Galasso, nutrizionisti come prof. Luca Piretta e player del settore a livello internazionale. Ambasciatori di una grande tradizione capace di innovarsi ed espandersi globalmente, senza mai perdere la sua originalità, nonostante continui attentati alla sua purezza! 

Anno dopo anno, abbiamo visto aumentare l’interesse per questo evento, consolidando la sua popolarità con numeri di presenze importanti e sempre crescenti, fino a diventare una tradizione sulla scena di Jeddah. 

Il successo degli eventi è dovuto anche alla grande partecipazione dei player locali nel campo della ristorazione e ospitalità, che hanno sempre dato il loro contributo con generosità. Grandi alberghi come Hilton, Park Hyatt, Sheraton, Assila, Novotel, Rosewood, Radisson Blue, catene di distribuzione e supermercati come Danube e Manuel, di ristorazione come Lallo, Margherita, Piatto, singoli imprenditori del settore e grandi brand italiani presenti a Jeddah come Ferrero e Loacker

Questi e molti altri ancora hanno dato vita negli anni a vere e proprie piccole fiere del gusto italiano, con allestimenti ad hoc presso il Circolo Italiano o presso le loro sedi.

Insomma, per un'intera settimana di novembre a Jeddah si mangia cibo italiano un po' ovunque! Degustazioni, lezioni di cucina dal vivo, lancio di prodotti italiani nei supermercati, convegni, proiezioni e tavole rotonde… il tutto culminato nella serata finale, dedicata allo Street Food italiano. Una vera abbuffata di pizza, focaccia, supplì e arancini siciliani, formaggi, gelati e tanti altri piatti rappresentativi della cucina popolare italiana!

Per una notte il Circolo Italiano, sede dell'evento finale, si trasforma in una vera e propria festa di piazza con i chioschi illuminati da catene di lampadine d'epoca e la sezione del mercato addobbata con cesti di frutta in legno e fiori.

L’esperienza ed i contatti maturati attraverso Italian Cuisine Week hanno messo ISBG di fronte alle peculiarità del mercato del food italiano in Arabia Saudita. Abbiamo raccolto negli anni le testimonianze di ristoratori e consumatori finali che ci dicevano la difficoltà nel reperire sul mercato ingredienti italiani, in particolare i freschi. Ma come, tutto questo amore per l’Italian Way of Fooding, un popolo che ama così intensamente la buona cucina, e numeri così bassi nelle importazioni italiane in Arabia Saudita?

ISBG ha cercato una risposta con la sua survey, lanciata nel dicembre 2018 sulla scia dell’evento Italian Cuisine Week di quell’anno. 

Con l'aiuto di Dott. Roberto Liuzza, esperto in consulenza strategica e gestionale, abbiamo intervistato circa un centinaio di consumatori finali e incontrato vari player del settore HORECA saudita, compreso food blogger, importatori e grandi distributori. Abbiamo presentato la nostra survey di fronte a un pubblico di esperti e professionisti in KSA e invitato alcuni ospiti a dare vita ad un panel. Parteciparono una giovane ed appassionata ristoratrice, Basma Elkhreiji. Un energico imprenditore nel settore alimentare, Hisham El – Farouki. Il GM di un grande hotel internazionale e l'amministratore delegato di una catena di distribuzione; Kalid Darwish di Manuel Supermercati.

A fronte delle criticità emerse (regolamentazione e tempi di sdoganamento, eccessivo ricarico dei prezzi dovuto ai molti passaggi, necessità di educare e informare i consumatori e gli addetti alle vendite… ) si è anche evidenziata la grande potenzialità di questo mercato.

Tante le idee e le proposte raccolte da ISBG, il lavoro da fare è ancora tanto… ma tanto sta succedendo in questi ultimi tempi in Arabia Saudita, anzi è già successo, grazie alle profonde riforme trainate dal progetto governativo VISIONE 2030 , a cominciare dallo snellimento delle operazioni doganali.

Una grande folla di appassionati dell' Italian Way of Fooding è in attesa!

L’opportunità è veramente ghiotta e ISBG propone la sua piattaforma digital come vetrina per presentare prodotti e produttori italiani sul mercato saudita, convogliando il loro messaggio direttamente ad un target mirato di potenziali business partner sauditi.

Abbiamo le relazioni, i contatti, l’esperienza, gli strumenti…e soprattutto ci crediamo!

Alessandra Serafini

Alessandra Serafini

Responsabile delle relazioni ISBG

Lascia un replay

About ISBG

Italian Saudi Business Group è un’associazione italiana privata not for profit che riunisce imprese italiane e saudite attraverso i loro più alti livelli aziendali, con lo scopo di agevolare i rapporti interpersonali, promuovere lo scambio di informazioni e facilitare opportunità di business nei due paesi.

Seguici

Ultimi Blog

it_ITItalian